Archivi categoria: Curiosità

Nell’era del doppiaggio

Qualche anno fa, immagino, era normale conoscere i personaggi televisivi esteri tramite il loro doppiatore. Ora, con internet, così non è. Non so se conoscete Hannah Fry, matematica britannica nonché divulgatrice di qualità, che ho conosciuto grazie a Numberphile (tra l’altro sul podio dei miei preferiti dopo Grimes e Parker). Ecco, la Fry ha una… Leggi tutto »

Beh che dire.

Per un momento ho simpatizzato coi Talebani, almeno avevano vietato la musica. – Sciking, 12 giugno 2021, Sabot sera che fom E poi, poco più di due mesi dopo: Kabul si arrende ai talebani: rinasce l’emirato islamico – ANSA, 15 agosto 2021

Rant sulle classificazioni stradali italiane

Su Wikipedia mi capita spesso di lavorare a voci relative alle strade e sono alle volte sorpreso, e in negativo, da come sono classificate quelle italiane. Allora, abbiamo l’autostrada, classificazione sia tecnica che amministrativa. E fin qui, ci sta. Se ha segnali verdi e un numero con A davanti e dentro un ottagono, è un’autostrada.… Leggi tutto »

Mese di Godopoli

Il 21 maggio (Dario Greggio avrebbe qualcosa da dire) ho lanciato un anatema all’Italia, dicendo che per ogni giorno del restante mese di coprifuoco avrebbero meritato una bella notizia del declino ogni giorno. Vediamo insieme cosa mi ha regalato il dolce destino: 21 maggio: Soldi al Biodinamico e italiani falliti 22 maggio: Disney Store chiude… Leggi tutto »

Durata molto

C’è una password che non uso da anni che è stata la mia prima password, quella che creai ancora col Password Bird tipo nel 2010. Non era granché, ragione per cui l’ho cambiata successivamente, ma non era mai stata dichiaratamente violata. All’epoca, oltre ad iniziare ad usare la 2FA, scelsi anche di fare una distinzione… Leggi tutto »

Problemi di lingua

Ho visto una tizia su Instagram in spiaggia con delle ciabattine con scritto “Beach lease” e pensavo fossero quelle che ti dà la spiaggia in base alle nuove disposizioni anti Covid. Poi mi sono reso conto che nella foto dopo, con più luce, si leggeva “beach please”. Datemi un caffè.  

“Il lombardo non esiste” e poi…

Mi fa quasi sorridere che ci sia gente che neghi categoricamente qualsiasi comunanza tra il proprio dialetto e quello parlato a 15 km, quando poi vedo cose del genere: Ossia una pagina bergamasca che condivide una cosa… in brianzolo (scritta anche male, ma vabbè), ossia due dialetti teoricamente diversissimi, eppure… Poi, ieri, leggo in una… Leggi tutto »