Cose che fanno un po’ male

di | 7 Giugno 2021

Ho trovato ieri un codice sorgente di un’avventura testuale – mai finita – che avevo caricato su GitHub come repo privata. All’inizio c’erano tre hash md5, tecnica che usavo per nascondere piccoli messaggi – spesso parolacce contro parti ostiche del codice – e decido quindi di decifrarli (basta cercare su Google, mica usando hashcat! Erano singole parole)

E ci trovo:

dedicated to $her

Cazzo, un programma con più di 5 anni, potevo aspettarmi queste perle da innamorato.

Ammetto che mi ha fatto un po’ male.

Forse più che un po’…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *