Ricetta del ragù alla mitteleuropea

di | 12 Ottobre 2021

Il mio ragù è molto particolare. Se oggi le cucine di questo sciagurato paese tendono all’omologazione interna, io ho invece sviluppato il mio ragù guardando oltre le Alpi, a varie ricette tradizionali dell’area mitteleuropea fatte con la carne, unite ovviamente alla mia praticità nel trovare gli ingredienti.

Quando dico come faccio il ragù molta gente grida allo scandalo, poi quando lo assaggia cambia idea. Alla fine non è una ricetta dissimile dal mio apprezzato guláš alla boema, cambia solo che uso ingredienti meno complessi e la carne trita. Quindi se non è quello che fa vostra nonna non me ne frega un tubo.

Ma torniamo a noi, per farlo vi serviranno i seguenti ingredienti:

  • Della carne trita (va bene qualsiasi tipo, io di solito uso il misto per ragù, ma va bene anche solo manzo, ancora meglio metà manzo e metà misto, viene meno grasso)
  • Qualcosa al pomodoro. Va bene sia passata che colpa o anche concentrato, normalmente uso la passata perché la compero per poche lire
  • Olio d’oliva (ma va bene anche il burro, solito discorso di economie)
  • Dado (possibilmente in polvere e di qualità)
  • Paprika forte (ho provato a fare dei mix con quella dolce, ma cambia davvero poco il sapore)
  • Pepe

Poi ci sono due ingredienti facoltativi:

  • Vino bianco. Migliora un pochettino il sapore se messo durante la rosolatura, ma alcune persone mi hanno detto che rende più pesante il tutto per loro, quindi evito
  • Noce moscata. Una grattata sulla carne aiuta, ma davvero poco. Se ce l’avete a disposizione, provatela

E ora il procedimento:

  1. Mettere l’olio o il burro in una pentola bella alta e farlo riscaldare un attimo. Se usate il dado in polvere potete mettere una puntina nell’olio
  2. Mettere la carne a rosolare
  3. Quando è ben dorata, aggiungere un po’ d’acqua  (circa 500 ml, specie se usate il concentrato e state facendo più di 600 g di carne)  e mezzo dado
  4. Lasciar riscaldare un attimo e aggiungere il pomodoro. Se vi sembra secco, mettete un po’ d’acqua.
  5. Speziare, solitamente metto 10/12 “paprikate” e una striscia mediante lunga di pepe.
  6. Lasciare andare a fuoco basso per due o tre ore. Se avete usato una passata di pomodoro da 700 ml, la relativa “sciacquata” e una tazzona d’acqua, dovrebbe essere già secco al punto giusto, se si secca prima aggiungete un po’ d’acqua.
  7. È pronto

Buono con la pasta, dove si abbina bene con formaggi grana o pecorini, nelle lasagne o anche mangiato col pane, per chi apprezzasse cose del genere. Sconsiglio invece di usare la stessa ricetta per fare un sugo, poiché è non poco acida…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *